Zanzariere: le migliori in commercio

Zanzariere: ecco le migliori in commercio

Le zanzariere offrono riparo e sicurezza da agenti esterni. Possono avere diverse fattezze in quanto a materiale, come i teli antipolline, ed essere adattati per appartamenti oppure case nel verde. In alcuni casi esistono anche tendaggi per giardini a seconda dell’installazione richiesta

Per proteggersi da insetti e, in alcuni casi, filtrare la luce e le polveri. Sono i basilari utilizzi delle zanzariere, applicabili su ogni finestra e/o porte vetro per esterni. Il loro subentro è avvenuto solo negli ultimi 20 anni, portando così tali infissi ad uno sviluppo sempre maggiore e sempre più specifico. Difatti, ad oggi esistono diverse tipologie di zanzariera in base allo scopo che possono avere. Partendo proprio dal tessuto le più comuni sono i telaggi fatti di rete in cotone a maglie strette e ultra strette. In alcuni casi, può cambiare il colore del tessuto da grigio a bianco, in base alle esigenze per un ambiente più luminoso. Per un effetto estetico particolare è consigliabile anche l’utilizzo di zanzariere a plissé, con trame e maglie differenti in un unico telaggio. Queste puntano di più a livello estetico, e sono più adatte per installazione su porte da esterni. In alternativa esistono anche teli più rigidi fatti in plastica che possono filtrare luce ma rendere l’ambiente più caldo. Un problema che può essere sentito di più durante la bella stagione.

Installazioni differenziate
Inoltre, stanno prendendo sempre più piede le zanzariere fatte in tessuto lucido e translucido: ottimo per difendere il proprio appartamento da insetti in maniera più rigida ma mantenendo sempre le proprie stanze molto luminose. Insomma anche la tipologia del tessuto può diversificarsi in base all’ambiente. In particolare esiste la possibilità di avere zanzariere a metraggio per esterni come in giardino, con un’installazione simile ad una tenda per strutture da esterno. Mentre, l’installazione per interni può tendere a essere più rigida a seconda delle esigenze. Ad esempio, nel caso in cui, la zanzariera venga utilizzata solo d’estate, esistono le zanzariere a rullo. Sono le più comode e applicabili esternamente dalla propria finestra. Può essere sia laterale che verticale e permette di utilizzarla solo quando si ha effettivamente bisogno. In alcuni casi è presente in ambo i lati nel caso sia verticale, più adatta per porte laterali o finestre. Tuttavia, più consigliata per porte in giardino o balconi nel verde, sono le zanzariere a battente. Spesso, tali modelli, vengono corredati anche da comode porticine per animali piccoli, la praticissima “gattaiola”.

Nel caso in cui occorra però una protezione costante, quindi stabile e che duri tutto l’anno, la soluzione migliore è la zanzariera a pannello fisso. In questo caso la zanzariera ha un incastro permanente ed è la soluzione miglior opzione per cantine, seminterrati, solai: la luce filtra ma tenendo alla larga insetti e piccoli animali. Infine, più facili da installare, sono le zanzariere magnetiche. In realtà sono anche le più economiche, perché vengono applicate con infissi fatti in acciaio e sono simili ad una tenda con un pratico sistema di apertura e chiusura tramite manopola. Naturalmente, ogni installazione si differenzia in base a prezzo ed esigenze. Quindi è possibile richiedere un tipo di zanzariera con un’installazione ad hoc per ogni occasione.